Broker opzioni binarie: meglio 24option o Optiontime?

opzioni binarie

Oggi vogliamo mettere a confronto 2 top broker di opzioni binarie: parliamo di 24option e Optiontime, entrambe 2 soluzioni validissime per fare trading sfruttando questo interessante strumento finanziario. Abbiamo voluto mettere a confronto questi 2 broker per il semplice motivo che, come molti sanno, le opzioni binarie sono diventate un vero e proprio tormentone.

Nel bene o nel male questo strumento ha caratterizzato l’attenzione dei media e dei trader al punto che anche molti broker hanno dovuto adeguarsi. Detto questo è bene prendere in considerazione anche un altro aspetto, ossia che il leader del settore, 24option, ha investito moltissimi soldi in pubblicità nello sport e questo ha garantito una grande visibilità un po a tutto il settore.

Insomma possiamo dire senza paura di essere smentiti, che l’investimento fatto da 24option, oltre ovviamente a rafforzare il brand dell’azienda, abbia contribuito a creare il fenomeno opzioni binarie. Fatta questa dovuta premessa passiamo al confronto tra i 2 broker.

Broker 24option. Per quanto riguarda 24option possiamo dire che questa piattaforma di trading binario offre davvero tutto quello che si può desiderare. Tra l’altro questo mese sono state introdotte delle interessanti novità tecniche che hanno contribuito a integrare ancora di più le funzionalità social nella piattaforma di investimento. Si tratta di un’innovazione interessante specialmente per quanto riguarda i principianti che possono trarre grandi benefici da questo upgrade. Nel complesso possiamo dire che il broker 24option funziona davvero bene e rimane, al momento, il punto di riferimento. Anche per quest’anno è stata rinnovata la sponsorizzazione della Juventus facendo capire ai competitors che la società intende investire ancora molto per consolidare la leadership. Ottima anche la scelta degli asset e la possibilità di diversificare il profilo di rischio.

Broker Optiontime. Per onore della cronaca va detto che Optiontime è una realtà decisamente più piccola di quella di 24option e che al momento risulta essere il numero 2. Tuttavia la qualità indiscussa della sua piattaforma di trading ne fanno una valida alternativa. Dal punto di vista della qualità e della sicurezza non ha nulla da invidiare a 24option e, anzi, ci è piaciuta molto la possibilità di analizzare il grafico dell’asset di nostro interesse direttamente dalla piattaforma.

Nel complesso il divario tra i 2 broker è più di brand che di qualità Entrambi offrono tutto quello che occorre al trader per sentirsi a proprio agio con gli investimenti. In conclusione possiamo dire che dalla sua 24option ha una maggiore funzionalità adattandosi perfettamente sia ad un utenza professionale che ad un utenza di trader amatoriali. Volendo indicare una scelta possiamo dire che entrambe le soluzioni solo validissime e che non resta che prendere una decisione in funzione delle proprie esigenze e delle proprie peculiarità.

Chiavette internet: tutto quello da sapere

Chiavette internet

Con l’elevato aumento quotidiano di servizi tecnologici riguardanti soprattutto la nascita di piattaforme di social network, posta elettronica, e file sharing si stanno diffondendo sempre di più oggi le famose internet key, le ormai ben note chiavette USB in grado di offrire una connessione ad alta velocità ovunque vi si trovi. Sono ancora in molti però ad essere piuttosto dubitosi riguardo l’efficacia di questi nuovi sistemi di connessione, soprattutto perché convinti che le prestazioni e dunque le velocità siano scadenti e non affidabili. D’altro luogo invece bisogna precisare che le internet key prodotte dai vari gestori di telefonia lavorano sopratutto con connessioni di tipo HSDPA, dunque nettamente superiori di sicuro rispetto alle vecchie GPRS o UMTS.

Le chiavette internet si presentano al loro interno dotate di una vera e propria scheda sim, intestata al momento dell’acquisto, sulla quale viene attivato un piano tariffario necessario per la navigazione; insomma proprio come avviene per un cellulare. Il vantaggio inoltre è che esse sono plug and play quindi facilmente rimuovibili. E’ possibile sottoscrivere un abbonamento a consumo oppure flat, a seconda delle proprie necessità.

Vodafone spiazza tutti con le sue strepitose offerte Internet Sempre Smart, Internet Sempre Super e Internet Sempre Top. Sempre Smart offre a soli 9 euro al mese 1GB di traffico e una velocità fino a 1.8 Mbps. Sempre Super invece 3GB e 7.2 Mbps a 19 euro/mese. A seguire Sempre Top a 29 euro al mese e 5GB con connessione 28.8 Mbps. Wind rilancia con altrettante proposte allettanti. Super Internet Unlimited per navigare i primi 12 mesi a soli 10 euro al mese anziché 20 senza limiti di tempo. Vasta la gamma di internet key disponibili, per tutte le esigenze e per tutte le tasche; da un minimo di 39 euro ad un massimo di 89 euro. Tim presenta Internet 40 con chiavetta, la promozione da non perdere se desideri un abbonamento a tempo: 40 ore a 5 euro/mese con chiavetta da 49 euro, oppure la variante Internet 100 con 100 ore a soli 10 euro al mese. Stuzzicante anche la promozione per gli innamorati. A soli 99 euro al mese anziché 182, San Valentino special edition, con chiavetta 14.4 e 40 ore al mese.

Da notare che la maggior parte degli abbonamenti a tempo sono soggette però ad una fastidiosa regola: ogni connessione viene divisa in sessioni da 15 minuti con addebito preventivo, ossia se si rimane connessi per 4 minuti o per 14, si consuma comunque una sessione intera. Ciò porta dunque un ipotetico cliente a sottoscrivere un abbonamento flat senza limiti di tempo ma con un massimo di traffico di cui usufruire oltre il quale vengono applicati i costi della tariffa base (che spesso superano anche i 6 euro per mega). Insomma la scelta di una buona offerta per l’acquisto di una internet key va fatta attentamente secondo le proprie preferenze, senza farsi prendere troppo dai prezzi incoraggianti