Tagli corti uomo, le tendenze del prossimo autunno

corti-uomo

L’estate è ancora ben lungi dall’esaurire tutta la propria forza, ma è giunto il momento di concentrarsi su quel che accadrà nel corso del prossimo autunno sul fronte dei tagli corti uomo: quali saranno le tendenze dei prossimi mesi in tal senso?

Una prima linea di tendenza non può che essere attribuibile ai capelli corti con ciuffo: un look che fornisce un movimento ideale e permette di ricreare uno stile diverso dal solito, garantendo un buon dinamismo e un minore irrigidimento su look troppo rigorosi. Questo taglio è inoltre molto apprezzato soprattutto da coloro i quali hanno una chioma non liscia, come la mossa e la riccia, che possono trovarsi a proprio agio nella sfoltitura del volume dei capelli dietro e ai lati, per lasciare poi liberi i capelli di sfogarsi nella parte superiore. Nel caso in cui l’evento lo richieda, il ciuffo può essere piegato all’indietro o di lato, rendendo la pettinatura più sobria ed elegante.

Tra gli altri tagli di capelli corti uomo più consigliati c’è anche la soluzione dei corti con frangia, a lungo gettonata per tutti gli uomini stempiati, che in questo modo possono coprire la parte scoperta della propria fronte. Intramontabile, almeno per i prossimi mesi, anche il doppio taglio: un taglio di capelli corti uomo che non ha età, con rasatura forte sulle parti laterali e sulla zona posteriore della testa, per poi accorciare – senza esagerare – quella superiore.

Infine, tra i tagli corti uomo del prossimo autunno, non possiamo che segnalare quelli tirati all’indietro: una pettinatura che richiede un minimo di lunghezza sulla parte superiore (altrimenti i capelli rimarrebbero eccessivamente “sparati” verso l’alto), e che prevede che i capelli siano gettati all’indietro solamente sulla parte superiore, a creare una leggera onda che andrà a creare un discreto volume all’intero viso, regalando inoltre qualche centimetro in più ai ragazzi che non sono proprio… “altissimi”.