Web Hosting: Traffico mensile

Web Hosting

Ogni qualvolta che un utente, navigando nella rete, accede al nostro sito web, non fa altro che inviare una richiesta, e ricevere la pagina web e i relativi file, prelevandoli dal server e ricostruendoli sul proprio computer.
Questo ovviamente, comporta uno scambio di dati (e dunque di byte) tra il computer “client” ed il server, un “traffico” di dati che occupa inevitabilmente la banda degli ISP (Internet Service Provider).
Ecco perché, ad ogni servizio di web hosting viene associata una certa quota di traffico mensile, ovvero un tot di MB o di GB che l’account, il sito del webmaster potrà generare.
Questa quota è solitamente molto ampia, decine di volte più grande rispetto allo spazio fisico offerto dallo stesso servizio, in quanto dobbiamo immaginare che ogni qualvolta che si accede ad una singola pagina web, viene generato un traffico almeno uguale (ma solitamente superiore) alla dimensione della stessa pagina web e dei relativi file.
A questo poi vanno aggiunti i KB inviati dal browser del “client” durante la navigazione, in quanto anche la semplice richiesta di visitare una certa pagina web comporta un invio di un tot di KB.
Per un sito dunque, che ha migliaia di accessi giornalieri, verrà generato un traffico mensile di grossissima entità, tanto che nelle offerte più professionali (e costose), il traffico mensile è illimitato.
In caso contrario, se l’account raggiunge il limite del traffico mensile concesso, i siti web appartenenti a quel particolare account non saranno più visitabili sino a quando il conteggio mensile del traffico non sarà azzerato.